Dieta: ecco quella del supermetabolismo

Una dieta che consente di perdere fino a 6 chili in un mese e che  non taglia drasticamente i carboidrati?

È l’obiettivo della dieta del supermetabolismo.

Come funziona

La dieta parte dal presupposto che  che per riattivare il metabolismo impigrito  non serve un’alimentazione “povera”  e restrittiva: è più efficace applicare la rotazione mirata degli alimenti. Proprio variando i cibi si possono stimolare o mettere a riposo i vari organi, fra cui il fegato,  il surrene e la tiroide  e intervenire sulla massa magra  dei muscoli  e sul tessuto adiposo. Il programma deve essere seguito per almeno un mese.

Fase 1

Due giorni di menu a base di frutta e cerali.

I carboidrati complessi come pasta, riso,  pane, favoriscono il relax  e combattono le alterazioni metaboliche da stress, riequilibrando il surrene. In questo modo l’umore migliora e  nello stesso tempo si aiuta  il corpo ad utilizzare meglio i grassi.

I cibi permessi

Si possono consumare questi tipi di frutta e verdura: verdure a foglia verde, pomodori, cetrioli,  fagiolini, peperoni, porri, funghi, melanzane.

Alcune proteine animali come  i salumi magri (fesa di tacchino,  prosciutto crudo e cotto, bresaola), pollo, tacchino, tutti i pesci magri.

Proteine vegetali  come fagioli, lenticchie,  fave. Cereali e amidi  come avena, farina, kamut, grano saraceno. Divieto assoluto per i grassi e i latticini.

Fase 2

Due giorni di menu  a base di frutta e proteine.

Le proteine magre favoriscono il mantenimento  del tono muscolare e aiutano  lo smaltimento del grasso e dei  liquidi in eccesso.  Le verdure evitano il formarsi di scorie  tossiche e restituiscono  i giusti valori al Ph del sangue.

Metabolismo

I cibi permessi

Durante i due giorni di questa parte della dieta si possono mangiare: tutte le verdure a foglie verde,  pomodori, cetrioli,  fagiolini, peperoni,  melanzane, ecc…

Due frutti a ridottissimo  tenore glucidico come il limone e il lime (ottimi anche per insaporire le pietanze). Come fonte di proteine, in  questa parte della dieta sono concesse tutte le carni bianche,  tutti i salumi magri,  tutti i pesci. Divieto assoluto per i grassi, i legumi,  i cereali.

Fase 3

La dieta indica due giorni a base  di frutta, cereali, proteine, verdure e grassi.

I cibi permessi

Tutte le verdure a foglia verde,  tutte le carni bianche,  tutti i pesci. La maggior parte della frutta  fresca, lamponi, lime, limone, mirtilli, pompelmi, prugne. Alcune proteine vegetali come fagioli, lenticchie,  fave. Alcuni tipi di cereali che favoriscono  carboidrati a lento assorbimento come avena,  orzo, grano, riso. Alcuni grassi che si trovano in avocado,  burro di arachidi,  maionese, olio di oliva.