Colesterolo: abbassalo in modo naturale

Colesterolo: si deposita sulle arterie e può creare diversi problemi.

Quando i valori del colesterolo non si discostano troppo dalle soglie limite, il medico può consigliare  di ricorrere alle cure naturali.

Esistono, infatti,  alcuni rimedi verdi capaci  di svolgere un’azione positiva. Possono essere usati  anche nelle situazioni di colesterolo alto più complesse,  in associazione ai farmaci tradizionali, o in alternativa se questi non possono essere usati.

Gli integratori più efficaci

Per riportare alla norma i livelli di colesterolo si può ricorrere anche ad integratori ad azione ipocolesterolemizzante.

Berberina: è in grado di aumentare il riassorbimento dal sangue del colesterolo Ldl, che viene poi inviato al fegato dove viene eliminato;

monacoline: inibiscono l’enzima epatico che regola lasintesi del colesterolo, la 3-idrossi-3-metilglutarilCoenzima A reduttasi;

policosanoli: hanno un’azione simile a quella delle monacoline;

proteine della soia e  lecitina: riducono la sintesi del colesterolo a livello del fegato;

coenzima Q10: interviene nel metabolismo e aiuta  a eliminare tossine e colesterolo in eccesso;

astaxantina: è un precursore della vitamina A, che stimola  l’eliminazione dei grassi e ha forti poteri  antiossidanti;

Preparacion_cirugia_gastrica_duran_2

fitosteroli: essendo simili al colesterolo,  inducono l’organismo ad assimilarli al suo posto.

L’importanza della dieta

Per contrastare e prevenire la comparsa del colesterolo è essenziale controllare l’alimentazione. È bene non introdurre  più di 300 milligrammi al giorno  di colesterolo attraverso la dieta. I cibi più a rischio da questo punto di vista sono: latticini,  crostacei, uova, salumi,  carni grasse e frattaglie.

Limitare gli alimenti ricchi di grassi saturi, essenziali all’organismo per  fabbricare il colesterolo,  contenuti soprattutto in burro,  strutto, carni e formaggi, oppure di prodotti vegetali  industrialmente idrogenati. Le proteine di origine animale, poi,  apportano un eccesso di acido  urico che,  insieme al colesterolo,  contribuisce alla formazione  delle placche aterosclerotiche: formazioni che occludono i vasi e ostacolano  la circolazione.

Preferire gli alimenti vegetali: via libera a frutta, verdura e legumi,  in quanto il loro contenuto in fibre limita  l’assorbimento dei grassi da parte dell’intestino.