Omega 3: proviamo quelli green

 

 

 

Gli omega 3 sono insuperabili per liberare le nostre arterie da colesterolo e trigliceridi, ma sono anche indispensabili per  la salute del sistema nervoso e di quello immunitario.

Non dovrebbero mai mancare nella nostra alimentazione, dato che è proprio il cibo a fornirceli.

 

La frutta secca.

 

Pinoli, nocciole, mandorle e soprattutto noci sono una buona fonte di omega 3. Devono, però, essere dosati  con attenzione perché sono molto calorici.

Basta non superare la dose di 30 grammi al giorno (4-5 noci).

Omega-31

 

I semi di lino.

 

Sono l’alimento vegetale più ricco di omega 3: ne contengono oltre 17 grammi  per etto.

Sono un concentrato di grassi (35%, per la metà rappresentati da omega 3) e di proteine

(18%): sono quindi un alimento con una elevata carica energetica.

 

 

 

 

I fagioli di soia.

 

Contengono un’elevata quantità di proteine, un’accettabile percentuale di zuccheri, vitamine, e soprattutto molte fibre e tanto ferro.

I grassi presenti nei fagioli di soia sono soprattutto insaturi e per l’1,3% si tratta di omega 3.

 

Il germe di grano.

È la parte più interna del chicco di grano allo stato embrionale. Ricco ed energetico,  agisce da ricostituente  e aiuta nello sforzo muscolare.

Si trovano proteine ed aminoacidi essenziali (40%), amido, minerali, vitamine e tanti acidi grassi polinsaturi: in 100 grammi ce ne sono 5,3 di omega 3.