Unghie smetti di mangiarle!

Unghie: smetti di mangiarle!

Unghie: quella di mangiarle è una cattiva abitudine molto diffusa, che alla lunga può diventare “cronica”.

Mangiarsi le unghie è una cattiva abitudine che a volte sfocia in un disturbo compulsivo, l’onicofagia. Oltre a rendere le unghie  sgradevoli a vedersi, può con il passare del tempo esporre a infezioni. Inoltre anche i denti possono danneggiarsi a furia di mordere una sostanza dura. Insomma, il rosicchiamento delle dita è un atteggiamento che va perso al più presto.

Ecco qualche consiglio utile.

Tenerle corte

Tagliarle è un modo per disabituarsi.

Infatti, non si offre ai denti un appiglio sufficiente per mordere. Anche le pellicine vanno  eliminate e le cuticole spinte indietro con un bastoncino di legno di arancio.

Coprirle con un cerotto

Avvolgere la punta delle dita con cerotti costituisce  un ostacolo meccanico al rosicchiamento. È bene sostituirli spesso perché con l’acqua tendono a staccarsi spesso.

Indossare i guanti

In casa è possibile usare guanti in lattice, che permettono di avere una buona manualità. Se si è fuori si possono mettere guanti in tessuto, pile, pelle quando fa freddo.

Trovare dei sostituti

Spesso le unghie sono utilizzate per sfogare  l’aggressività che ci si sente nelle mani. Si può allora provare a tenere occupate le mani stesse per non portarle alla bocca, per esempio indossando tanti anelli  da far girare intorno alle dita o ancora masticando un chewing gum se si ha l’impulso di mordere.

“Salvare un dito per volta”

Se non si resiste a mordicchiare le unghie si può risparmiare un dito per volta, sforzandosi cioè di non rosicchiare prima l’unghia del pollice, poi dopo 10 giorni quella dell’indice e così via. Vedere le unghie ricrescere è un ottimo incentivo.

Farsi applicare quelle finte

È un rimedio estremo, che però può servire a due livelli: in primo luogo vedere le unghie sane e belle induce a immaginare come potrebbero diventare e, quindi, spinge a non rosicchiarle. Inoltre, ci si può accanire sulle unghie finte nell’attesa che  quelle naturali  ricrescano.

Regalarsi una manicure

Vale per la donna e anche per l’uomo: vedere le mani curate, con unghie lucenti e con lo smalto, può indurre a fare quello sforzo psicologico  in più per resistere al tentativo  di rosicchiarsele.

Dedicarsi ad attività manuali.

Tenere le mani occupate è un modo efficace per non portarle alla bocca. Sì, allora, al giardinaggio, alla pittura, al modellismo.