Tag Archives: tecniche operatorie contro l’obesità

Obesità: quando scegliere la chirurgia

L‘incremento dell’obesità è un fenomeno a livello mondiale. Ad innalzare i livelli di obesità sono soprattutto i paesi in via di industrializzazione.

L’obesità, che si registra quando l’Indice di Massa Corporea è superiore a 30, conduce ad una serie di gravi patologie (ictus, infarto, ipertensione, diabete).

Ecco le operazioni per curarsi dall’obesità in sala operatoria.

Bypass gastrico.

È l’intervento chirurgico più eseguito negli Stati Uniti per il trattamento dell’obesità. Pur essendo un intervento di elevata complessità tecnica in Italia viene effettuato in alcuni centri per via laparoscopica. Consiste nella divisione dello stomaco in due parti mediante strumenti  miniaturizzati. La piccola parte neoformata dello stomaco viene collegata ad un tratto del piccolo intestino. Il transito del cibo salta, perciò, quasi completamente lo stomaco.  Lo stomaco residuo, anche se non riceve cibo, produce lo stesso i succhi gastrici  e gli ormoni. Questa tecnica procura la mancanza di appetito e l’immediato senso di sazietà con minime quantità di alimenti.

chirurgie_bariatrica

Bendaggio gastrico regolabile.

È tra gli interventi contro l’obesità maggiormente eseguiti. Consiste nel posizionare un anello siliconato intorno alla bocca dello stomaco. I risultati del bendaggio gastrico, in termini di perdita di peso corporeo,  sono proporzionali alla capacità  del paziente, di eseguire  controlli periodici e cambiare lo stile di vita.

Palloncino intragastrico.

È la metodica chirurgica meno invasiva per ottenere una  temporanea perdita di peso.  Consiste nel posizionare all’interno dello stomaco  un palloncino siliconato che viene inserito  sgonfio nello stomaco attraverso la bocca tramite  un gastroscopio.

Una volta riempito con una soluzione fisiologica la protesi riduce il volume residuo dello stomaco  e induce un senso di pienezza  precoce, limitando l’assunzione di cibo. Il tempo di permanenza del palloncino nello stomaco è di circa 6 mesi. Generalmente il palloncino viene impiegato  prima di sottoporsi ad un intervento chirurgico, per ridurre i rischi  operatori e post-operatori.

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...