Tag Archives: fruttosio

Sciroppo d’agave: anche in caso di diabete

Lo sciroppo d’agave, un potente dolcificante, viene utilizzato anche in caso di diabete e in alcune diete.

Esistono molte specie di agave, originarie dell’America tropicale,  alcune delle quali sono coltivate anche nel nostro Paese a scopo ornamentale, per le loro lunghe foglie spesse, dentate e spinose, di colore verde bluastro o grigio biancastro.

Fin dall’antichità la specie agave americana è stata usata dalla medicina popolare  come pianta medicinale  con azione diuretica, depurativa e disintossicante.

La pianta che ci interessa si chiama Agave tequiliana, tipica del Messico, nota con il nome comune di agave blu. È la pianta dalla quale, per distillazione, si ottiene la famosa tequila. Ma questa pianta possiede un elevato potere dolcificante, derivato dalla sua linfa, pari a circa 25 volte quello dello zucchero bianco.

La linfa dell’agave.

Per ottenere lo sciroppo d’agave, si estrae la linfa dell’agave, la si filtra accuratamente e quindi la si sottopone  al calore al fine di aumentarne la densità. Reperibile in commercio con il nome di sciroppo d’agave, di succo d’agave o di miele d’agave, questo prodotto contiene piccole quantità di glucosio e un’elevata  quantità di fruttosio (intorno al 90%).

agavi-nectar-463-gallarge

Non si deve però pensare che il fruttosio sia uno zucchero  che sviluppa molte meno calorie  rispetto al saccarosio: ha un  potere dolcificante molto più elevato con la conseguenza che, per ottenere lo stesso grado di dolcezza,  se ne utilizza molto meno. Il suo indice glicemico è inoltre molto basso, il che lo rende indicato in particolare per le persone che devono abbassare il tasso di glicemia nel sangue.

In ogni caso se si intende utilizzare lo sciroppo d’agave per  limitare l’apporto calorico degli zuccheri,  si deve tener presente che il potere calorico del fruttosio è di 3,75 Kcal per grammo, mentre quello del comune zucchero bianco è di 3,92 Kcal al grammo.

L’inulina.

Il principale carboidrato presente nello sciroppo d’agave non è l’amido (come nel mais) ma è l’inulina, una fibra alimentare solubile  in acqua, composta da una catena di molecole di fruttosio.

Come utilizzare lo sciroppo d’agave in cucina.

Lo sciroppo d’agave ha un aspetto simile  a quello del miele, ma si presenta un poco meno denso  ed è facilmente solubile anche nei liquidi freddi.

Il suo sapore è neutro e quindi non copre e non modifica il gusto degli alimenti cui viene aggiunto, come succede invece con il miele che ha un sapore proprio.

Prima di acquistare lo sciroppo di agave  bisogna essere ceri che si tratti di sciroppo correttamente ottenuto  dalla linfa di piante non trattate con pesticidi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...