Quale vegetarianesimo?

Fino agli anni ’60, la scelta vegetariana era piuttosoto rara  nell’area occidentale e legata a motivazioni  etiche, connessa con la visione  spirituale della vita e con i dettami di alcune religioni. Ma ancora oggi al primo posto nella scelta vegetariana si  colloca la motivazione etica,  basata sul concetto di sacralità della vita di ogni essere vivente e quindi di tutti gli animali. Tuttavia, nell’ultimo decennio anche molte persone che non aderiscono  ad alcuna religione  che raccomandi  l’alimentazione vegetariana hanno deciso di eliminare la carne dalla propria dieta semplicemente a causa della compassione che provano verso gli animali e dal rifiuto per gli allevamenti intensivi.

Ecco alcuni tipi di vegetarianesimo e le loro motivazioni.

I latto-ovo vegetariani

Tecnicamente vegetariano è colui che  non si nutre di animali uccisi di nessun tipo, ma ammette latte, latticini e uova non fecondate, che perciò non contengono un embrione vitale. Coloro che fanno questo tipo di scelta, al fine di rispettare correttamente la regola del non uccidere, s’impegnano anche ad evitare i formaggi preparati con caglio animale e scegliendo solo quelli preparati con caglio vegetale (rari in commercio, ma reperibili).

I vegani

Composta esclusivamente da cibo di origine vegetale è invece l’alimentazione vegana seguita da coloro che non ammettono, oltre all’uccisione degli animali, anche il loro sfruttamento; pertanto chi aderisce a questa regola esclude dalla sua mensa anche il miele, ottenuto sfruttando il lavoro delle api.

I fruttariani

Infine non va dimenticata la scuola di pensiero dei fruttariani, che si nutrono esclusivamente di frutti, il che comprende non solo la frutta, ma anche la frutta secca e alcuni ortaggi; la loro motivazione consiste sostanzialmente nell’adeguare la propria alimentazione a quella  che doveva essere la dieta dell’uomo alle sue origini, quando era “raccoglitore” e non aveva ancora iniziato a cuocere i cibi, rendendo così possibile l’utilizzo dei cereali.

I pescetariani

In questi ultimi anni si è poi andata formando una non trascurabile schiera di pescetarianai (pesce-vegetariani) sostenuti nella loro scelta da una motivazione salutistica che prevede in pratica l’eliminazione dei grassi saturi animali contenuti nella carne, nei latticini e nelle uova, mantenedo però nella dieta il pesce ricco di utili grassi polinsaturi.

vegetariani-300x300.jpg


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...