Proviamo i bagni esotici?

Un viaggio fra rituali antichi, che ispirano  immersioni casalinghe all’insegna del totale relax e del benessere.

L’hammam.

Il rito tradizionale di purificazione , effettuato nel mondo arabo ogni settimana, prevede diversi passaggi  in stanze colme di vapore  caldo umido ad azione detossinante. Si completa il tutto  massaggiando il corpo con il guanto ruvido di kassa. A casa, mentre l’acqua calde entra nella vasca,  si può applicare su tutto il corpo  una abbondante dose di olio di Argan.

event_19390135

Lo swedana.

Nella medicina ayurvedica il bagno di vapore all’interno di una tenda serve per purificare il corpo. Lo possiamo effettuare anche a casa, cominciando con l’applicazione su tutto il corpo  di un buon olio. Si bagna poi un telo  con acqua bollente, si strizza e si rimane  avvolte in esso per qualche minuto, ripetendo due o tre volte. Si entra poi nell’acqua calda, ci si avvolge in un accappatoio caldo e si riposa per 5 minuti sotto le coperte. Con due bagni alla settimana lo stress si allenta e la pelle si rivitalizza.

Il tiarè hopu.

Lo effettuano le ragazze polinesiane, in modo da ottenere una pelle vellutata. Il merito è anche dell’olio di monoi, che si ottiene dalla macerazione  in olio di cocco  dei fiori di tarè e gelsomino.

Noi possiamo riempire la vasca con acqua tiepida, aggiungendo mezzo bicchiere di olio di monoi, argan o mandorle dolci e qualche goccia  di olio essenziale di ylang ylang. Durante il bagno si deve massaggiare il corpo con un guanto di spugna morbido  e farsi avvolgere da una musica rilassante. Una volta uscite, vi dovete avvolgere in un accappatoio caldo  e massaggiare sul corpo  una crema fluida profumata ai fiori. Con questo tipo di trattamento si risolve il problema degli ispessimenti e e delle ruvidità.

Il banjia.

Si tratta di un calore secco che stimola la sudorazione e ri-ossigena la pelle. L’azione rinvigorente aumenta facendo scivolare sul corpo l’acqua gelata e sferzandolo con il vermiki (una scopetta in rami di betulla).

In casa, si deve riempire la stanza da bagno di vapori aromatici di eucalipto e pino e si deve rimanere sul bordo della vasca  mentre si riempie. Si fa uno scrub, ci si immerge per un minuto e si passa sul corpo  un cubetto di ghiaccio. Si deve rimanere nella vasca, sudando, per 10 minuti. Si termina con una doccia fredda: ci possiamo assicurare così tono e vigore.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...