Perdita di memoria: i trucchi per ricordare

Nei momenti difficili, quando si è sotto pressione o troppo stanchi, la memoria può giocare dei brutti scherzi. Le mnemotecniche sono metodi di ausilio della memoria molto valide,  che aiutano a ricordare semplici informazioni  trasformandole in immagini o storie, assecondando e stimolando  la naturale capacità umana  di associazione mentale. 

Oltre a dare un aiuto concreto a chi attraversa  un momentaneo calo di lucidità mentale, forniscono un importante stimolo  alla funzione cognitiva. Comprendono trucchi semplici, come quello di mettere un nodo al fazzoletto  per ricordarsi un appuntamento  o un impegno preso con  qualcuno oppure attaccare un foglietto sullo specchio del bagno per non dimenticare di chiudere l’acqua del rubinetto.

Per ricordare un numero di telefono  si può sfruttare la conversione fonetica, un metodo inventato da un matematico tedesco: consiste nell’associare ad ogni cifra un suono particolare.

 

salute e benessere,memoria,come aiutare la memoria


Sono numerose anche le strategie verbali, come la rima (l’informazione viene recuperata dalle parole  che rimano fra loro), la sigla oppure l’acronimo (una parola artificiale in cui le singole lettere aiutano a ricordare altri termini).

Per ricordare una lunga sequenza di parole si possono inserire all’interno di una storia inventata, in cui i concetti chiave sono  collegati tra di loro per mezzo della trama, oppure legarle tramite associazioni visive.

La società italiana di pediatria  preventiva e sociale ha redatto una serie di consigli per prevenire il fenomeno dell’abbandono dei minori all’interno di un automobile in seguito ad un’amnesia: si è rivelato essere molto utile  lasciare oggetti persnali del bambino (biberon, pannolini, salviettine) sul sedile anteriore dell’auto, in modo da ricordarsi della sua presenza al momento di scendere. E’ inoltre molto importante segnare nel promemoria utilizzato (agenda, telefonino o computer) tutti gli impegni del piccolo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...