Influenza: ai primi sintomi prendiamo la propoli

Tra i prodotti fitoterapici i più utili sono  sicuramente i preparati a base di propoli, una sostanza  resinosa che le api  raccolgono dalle gemme e dalla certeccia  delle piante. Da utilizzare quando si avvertono i primi sintomi, la propoli ha una debole azione  immunostimolante se paragonata  a quella di altre piante, ma un notevole effetto antivirale.

Considerato che nel cinquanta per cento dei casi  i malanni di stagione sono dovuti a virus, questo è sicuramente il rimedio più indicato.

La propoli ha anche un effetto  di barriera, in quanto impedisce  che il processo infiammatorio si allarghi e, quindi, da una semplice faringite  si passi ad una  laringotracheite o a una bronchite, come spesso accade nei bambini.

Per una prevenzione a tutto tondo  e in assenza di sintomi,  sono utili i preparati a base di Astragalo e Uncaria tormentosa, entrambi potenti immunostimolanti.

363111_soty_myod_propolis_voshhina_2560x1700_www.GdeFon.ru_-600x398

 

L’Astragalo è una leguminosa che ci arriva dalla medicina cinese,  della quale si utilizzano  estratti di radice. L’Uncaria tormentosa, invece,  è mutuata dalla medicina tradizionale Sudamericana e di questa pianta si utilizzano estratti  di corteccia.

Entrambe si trovano sotto forma di integratori  o medicinali galenici.

Contro la tosse, infine, può essere utile effettuare fomenti con fiori di camomilla, eucalipto o lavanda, ma se dopo qualche giorno non  si hanno miglioramenti, meglio rivolgersi al medico.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...