Stop alla forfora

Si pensa che sia un problema solo maschile, ma non è così, visto che  che colpisce anche circa   il 40% delle donne.

Le soluzioni per combattere le scagliette, secche o grasse, c’è.

Il cuoio capelluto si desquama ogni giorno seguendo il naturale processo di ricambio delle cellule epiteliali. Quando questo avviene in modo normale,  le scagliette  che si staccano dalla cute  sono praticamente  invisibili.

Per saperne di più

Correttore: come sceglierlo

Borse e occhiaie spariscono con il sapiente utilizzo del correttore. Scopriamo come sceglierlo e come usarlo con particolare attenzione.

Basta una giornata pesante,  una notte senza sonno o un periodo di superlavoro e i nostri occhi manifestano subito  stanchezza e stress. Non solo, si segnano con borse e occhiaie, piccole imperfezioni che  interessano le donne in momenti particolari e non.

Ma qual è la strategia per renderli meno evidenti? Usare un correttore, non uno qualunque, ma uno che abbia una formula messa a punto  in maniera specifica proprio per la zona occhi.

La differenza fra un correttore “normale” e uno per occhi

L’obiettivo di entrambi è unico: minimizzare le imperfezioni. Quello che cambia è la formula sia nella selezione dei pigmenti, che devono servire a coprire  i segni scuri in maniera specifica, sia nella scelta dei principi attivi selezionati per aiutare a contrastare le imperfezioni che interessano questo punto specifico del viso.

Perché il correttore è così importante nella base del make up

Se il fondotinta perfeziona l’incarnato, il correttore, e in particolare quello destinato alla zona del contorno occhi, lavora sulle imperfezioni che tolgono  luce allo sguardo e appesantiscono tutto il viso. Cancellandole si riesce  a dare freschezza agli occhi e a sublimare l’incarnato.

newego_LARGE_t_821_106020772

Non serve solamente a correggere

Anche se non ci sono occhiaie e borse,  un correttore specifico  può essere utile per minimizzare le piccole rughette del contorno e per offrire una maggiore luminosità allo sguardo.

Scopriamo la giusta consistenza

Nella delicata zona del contorno occhi  servono correttori ricchi ma non pesanti. I correttori perfetti devono inoltre essere idratanti e confortevoli, ma non untuosi, testati nella formula per non creare irritazioni.

Come scegliere il colore?

Per la correzione delle occhiaie, è necessario identificare con precisione il colore  esatto del correttore, in modo che riesca a neutralizzare per somma cromatica i segni scuri, in particolare, se le occhiaie sono tendenti al viola si sceglie un correttore più giallo, se sono blu, si opta per un correttore aranciato.

In generale, comunque, un correttore in un tono più chiaro del fondotinta, dà una luminosità intensa allo sguardo.

Come usare il correttore al meglio

Innanzitutto il consiglio è di utilizzare un pennello per applicare il correttore, in modo da arrivare in tutti i punti, anche quelli difficili per le dita. Il pennello, inoltre, massaggia con dolcezza la zona occhi e permette di essere precisi nella correzione.

Meglio applicare il correttore dopo il fondotinta, in minima dose, sfumandolo con molta cura con il pennello in modo che non si creino segni oppure linee.

 

Unghie: smetti di mangiarle!

Unghie: quella di mangiarle è una cattiva abitudine molto diffusa, che alla lunga può diventare “cronica”.

Mangiarsi le unghie è una cattiva abitudine che a volte sfocia in un disturbo compulsivo, l’onicofagia. Oltre a rendere le unghie  sgradevoli a vedersi, può con il passare del tempo esporre a infezioni. Inoltre anche i denti possono danneggiarsi a furia di mordere una sostanza dura. Insomma, il rosicchiamento delle dita è un atteggiamento che va perso al più presto.

Ecco qualche consiglio utile. Per saperne di più

Pancia addio: la dieta senza lievito

Pancia addio: se elimini il lievito spariranno la pancia gonfia e mal di testa.

Per fronteggiare gli errori nutrizionali di un’alimentazione eccessivamente ricca di  zuccheri e carboidrati, gli esperti consigliano una cura nutrizionale mirata,  parte integrante del trattamento di diversi problemi e della loro prevenzione.

Una questione di accumulo Per saperne di più

Dieta mediterranea 10 regole da seguire

Dieta mediterranea: Ritrovare la linea senza  rinunciare alla buona tavola.

Tanti sapori di terra e di mare

La dieta mediterranea è un approccio nutrizionale  ispirato ai modelli alimentari dei popoli che vivono nei Pesi che si affacciano sul mar Mediterraneo. Una dieta che privilegia ingredienti e ricette  legate alla tradizione culinaria di Italia, Spagna, Grecia e Marocco. Ma anche uno stille alimentare abbandonato  negli Anni 60 e 70, perché ritenuto troppo povero rispetto ai modelli più opulenti  che arrivano dagli Usa.

Dieta Mediterranea: non solo pasta Per saperne di più

Alitosi: basta lavare i denti?

Alitosi: anche se nel 90% dei casi è un problema che nasce in bocca, non sempre l’igiene a casa è sufficiente.

C’è chi soffre spesso di alitosi e chi meno. E chi persino non se ne accorge. L’alito cattivo è un dsturbo imbarazzante  per chi ne è colpito e per chi  gli è vicino. Nei casi più seri, può anche limitare rapporti  e amicizie, senza contare il disagio che può rappresentare  nella vita di coppia,  dove gli incontri sono più “ravvicinati”.

Nel 90% dei casi le cause di alitosi   sono legate ai problemi alla bocca, che possono quindi essere risolti  Per saperne di più