Supercibi: quelli che non devono mancare

I supercibi sono quegli alimenti che i dietologi e i nutrizionisti consigliano di non far mai mancare nella nostra dieta. Sono ricostituenti,  iperabbrozzanti e anti-stress: i supercibi, insomma, ci aiutano ad affrontare la vita all’insegna del benessere.

L’alimentazione può fare molto per sopperire ai danni provocati dallo stress  e la stanchezza che si accumulano durante l’inverno, ma anche allo stress ossidativo che insorge durante l’estate, quando  i radicali liberi  sono troppi rispetto ai sistemi antiossidanti  presenti nel nostro organismo. Ecco quindi che occorre assumere i supercibi  che possono agire in maniera davvero salutare. Cosa portare in tavola?

Pollo e tacchino.

Le proteine sono  fondamentali per il nostro benessere: esse formano gli enzimi, che regolano il metabolismo,  alcuni ormoni che governano  numerose funzioni  dell’organismo;  il collagene, che ristruttura il corpo e i neurotrasmettitori, che permettono il trasferimento di informazioni  all’interno del cervello. Via libera, quindi, a supercibi quali pollo e tacchino, che rappresentano una buona fonte di proteine altamente digeribili.

Bacche di Goji.

Le bacche di Goji sono coltivate fin dall’antichità nelle regioni alle pendici dell’Himalaya. Queste piccole bacche rosse, simili per forma e sapore all’uvetta, si contraddistinguono per il loro potere antiossidante ORAC di 25.300. Fanno parte dei supercibi perché contengono anche buone  quantità di calcio, potassio, ferro, zinco, selenio, betacarotene e vitamina C.

Bacche di Acai.

Le bacche di Acai, simili a dei grossi acini di uva nera, sono i frutti di una pianta  che cresce nelle foreste dell’Amazzonia. Il loro potere antiossidante  risiede nel contenuto di  ORAC  di 18.400 e nella capacità d inibire  alcuni enzimi responsabili  dei processi infiammatori.

bacche-di-goji

Il salmone.

Il salmone è naturalmente ricco di grassi Omega-3 che sono fondamentali per la funzionalità del cervello.Una carenza di questi grassi può portare  disfunzioni cerebrali quali depressione, ansia e perfino deficit dell’attenzione. Il salmone rientra nella categoria dei supercibi perché agisce anche sulla cute con la produzione di prostaglandine antinfiammatorie e perché è un valido aiuto per aiutare il cervello dopo periodi di grande stress.

Banane.

Le banane sono ricche di  vitamina B6,  che agisce in sinergia con  altre due sostanze presenti in questi supercibi: il triptofano e il magnesio. Insieme stimolano il nostro organismo  a produrre serotonina, l’ormone del benessere.

Mango.

Sono  frutti tropicali ricchi  di proprietà utili  per la salute. Questi supercibi  sono un’ottima fonte  di minerali e vitamina A, fondamentale  per la vista e per proteggere la pelle durante l’esposizione al sole.  Garantiscono  anche un buon apporto di fibre, che rallentano l’assorbimento  dello zucchero nel sangue.

Alimenti di colore blu-viola.

I supercibi di colore blu-viola sono ficcji, frutti di bosco, prugne, melanzane, radicchio e uva nera. Sono molto ricchi di antcianine  e di altre molecole antiossidanti, oltre che di vitamina C. Proteggono dai danni indotti dallo stress ossidativo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...