Pancia addio: la dieta senza lievito

Allo stesso tempo è ricco di batteri buoni, utili, oltre che per poter dire pancia addio, anche per contrastare  candida e disbiosi, la riduzione della flora batterica intestinale. Per questo lo si può consumare qualche volta alla settimana,  preferendo quello bianco naturale, senza zuccheri aggiunti.

I lieviti: come agiscono nell’organismo

Una volta ingeriti, i lieviti producono purine, sostanze che possono danneggiare  l’equilibrio dell’organismo. Inoltre, un sovraccarico  produce fermentazione e gas.

Un fattore che riduce  l’assorbimento dei nutrienti,  causando gonfiore e cattiva digestione.

Inoltre, sono un nutrimento per i funghi,  come la candida, responsabili di infezioni alle mucose di bocca, stomaco e intestino.

Pancia addio: ci vuole una dieta di esclusione

Varia, bilanciata e altamente digeribile, la dieta contro la pancia non prevede alimenti contenenti lieviti, zuccheri e farine. Tra i prodotti esclusi anche i cibi  ottenuti tramite fermentazione  o che potrebbero fermentare durante il processo digestivo. Perciò, la frutta fresca viene introdotta  lontano dai pasti o proposta sotto forma di succhi o centrifugati.

addio-pancia

Per la stessa ragione, vengono eliminati latte e derivati,  tranne lo yogurt bianco  senza zuccheri, che va consumato con moderazione.

Si può fare fino a 6 settimane

Il piano nutrizionale privilegia un’alimentazione alcalinizzante: aumenta la quantità di frutta e verdura ed elimina legumi, formaggi e carboidrati ad alto indice glicemico.

Per prevenire un sovraccarico, può essere sufficiente una sola settimana di dieta senza lieviti.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...