La dieta dell’indice glicemico

Con la dieta dell’indice glicemico si ferma la fame e si raggiunge il peso-forma  senza puntare su regimi super rigidi, ma su cibi che contrastano  l’accumulo di grasso e, allo stesso tempo,  saziano e gratificano.

Dimagrire velocemente e senza troppi sforzi, in modo duraturo: è il sogno di chi è sempre in lotta con l’ago della bilancia, ma anche l’obiettivo della dieta dell’indice glicemico, secondo la quale per perdere peso  è sufficiente preferire i cibi giusti,  mentre non è indispensabile il calcolo delle calorie di ogni portata. Il risultato è un metodo che punta  sulla quantità degli alimenti  per poi lasciare il passo a gusto personale e fantasia.

Secondo la dieta dell’indice glicemico si ingrassa non perché si mangia troppo, ma perché si mangiano i cibi sbagliati, quelli che alzano più velocemente  di altri i livelli di glucosio nel sangue. In questo caso, infatti,  aumenta il rischio di accumulare grasso, anche se si mangia poco.

Un menu che privilegia  gli alimenti giusti permette di smaltire velocemente  i chili di troppo. La dieta dell’indice glicemico predilige i cibi  con indice glicemico medio (da 50 a 36) e basso (da 35 in giù).

Recipes-to-Ward-Off-Belly-Fat-660x330

L’indice glicemico di alcuni alimenti.

Ecco l’indice glicemico di alcuni cibi, calcolato tenendo  come riferimento lo zucchero, che ha 100 punti.

L’Ig riguarda solo i cibi che contengono carboidrati e  non quelli proteici come carne, uova, pesce, formaggi, ecc…

Secondo la dieta dell’indice glicemico sono da evitare: birra, patate al forno, patate fritte, riso parboiled, pane bianco, biscotti frollini, banane mature.

Sono invece da consumare in modo moderato: kiwi, riso integrale, grano saraceno, pasta integrale, uva, pane di segale integrale.

Cibi da preferire sono: albicocche disidratate, arance, fagioli, yogurt bianco, carote crude, latte scremato, lenticchie, mele, asparagi, broccoli, finocchi, mandorle, avocado.

L’equilibrio mantiene in forma.

Secondo le regole della dieta dell’indice glicemico, gli alimenti con un Ig favorevole permettono di tenere sotto controllo i livelli dell’insulina nel sangue, regalando vantaggi e benefici.  L’insulina, oltre a controllare  il passaggio degli zuccheri  dal sangue ai tessuti, è in grado di ostacolare  il processo di dimagrimento ovvero il destoccaggio  dei grassi che avviene mediante  la cosiddetta “lipolisi”.

Così, riuscire a controllare l’insulina, permette di tenere a bada l’appetito, di asciugare la silhouette e di proteggere la salute.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...