Dimagrire: si può anche mangiando la pasta

Garcinia-Cambogia-Optima

Dimagrire: si può essere magre e belle anche con la pasta.

Gli esperti confermano: non ci sono motivi per abolire i carboidrati  dalla dieta, neppure se si cerca di perdere qualche chilo. Basta aggiustare le quantità e muoversi di più. L’organismo utilizza i carboidrati per ottenere glucosio,  il carburante che rifornisce di energia  tutte le cellule,  compresi neuroni e globuli rossi:  quindi sono fondamentali per il buon funzionamento di organi e tessuti.

Tanti vantaggi, non solo per dimagrire

I carboidrati complessi vengono smaltiti molto rapidamente dall’organismo e, in presenza di bassi apporti  di altri  macronutrienti (proteine e grassi),  le calorie che apportano vengono disperse molto più facilmente sotto forma di calore, piuttosto che essere accumulate.

Evita gli eccessi di grasse e proteine

Ricavare il 60% circa delle energie  dai carboidrati significa  ridurre in modo  significativo l’apporto  di grassi e proteine. Una ricerca ha  mostrato che chi segue un’alimentazione  a basso contenuto mdi carboidrati corre un rischio maggiore di  di aumentare  di peso, a causa dello sbilanciamento dei nutrienti.

dimagrire

Aiuta a dimagrire in modo costante

Secondo i nutrizionisti  si può dimagrire  più velocemente  con la dieta low-carb  (con pochi carboidrati) ma, alla lunga, gli effetti  dimagranti sono identici  a quelli della dieta mediterranea (con pane, pasta, verdure, olio d’oliva e pesce).

Incentiva a proseguire la dieta

Una ricerca ha evidenziato che la dieta mediterranea, che dà spazio al gusto,  è la più adatta alla vita sociale  ed è, quindi, più facile seguirla per lunghi periodi.

Le dosi consentite per dimagrire

La pasta può essere concessa da due a quattro volte la settimana, in dosi da 50/70 grammi, ma la frequenza dipende molto  dal tipo di dieta,  da quanti chili si vogliono perdere,  dall’attività fisica che si svolge.

Una soluzione per chi non può vivere senza la pasta: porzioni da 80 g due giorni alla settimana e da 50 g tutti gli altri giorni, preferibilmente con sughi a base si verdure.

Niente pane né cereali nell’altro pasto principale. Due fette biscottate o due manciate di  cereali integrali possono essere consumate al mattino (attenzione, però, a condimenti,  marmellate o miele, che aggiungono altri carboidrati e calorie).

garcinia-cambogia

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...