Come dormire con il raffreddore la posizione ideale

Come dormire con il raffreddore: la posizione ideale

Volete sapere come dormire con il raffreddore? Ottimo, allora oggi siete nel posto giusto. In questo articolo, infatti, parleremo della difficoltà a prendere sonno quando si ha il naso tappato. E lo faremo indicandovi alcuni consigli degli esperti di salute e benessere.

Consigli che riguardano sia alcune abitudini utili in caso di naso chiuso, sia la posizione ideale per riuscire a prendere sonno nonostante il raffreddore. Avete mai pensato che anche la posizione può aiutare (o al contrario peggiorare) nel caso di naso chiuso?

Sappiamo tutti molto bene quanto sia importante il sonno. E’ importante sia per il nostro benessere fisico che per quello emotivo. Riuscire a riposare bene durante la notte, infatti, è un ingrediente fondamentale per poter affrontare una giornata nel migliore dei modi, senza che la stanchezza abbia ripercussioni sulla nostra vita quotidiana.

E proprio per questo, noi vi abbiamo già parlato dei cibi da evitare prima di andare a dormire perché disturbano il sonno. Oggi, invece, vediamo come dormire con il raffreddore, ovvero quali sono le cose più utili da fare per evitare che il naso chiuso comprometta il nostro riposo.

Come dormire con il raffreddore: tutte le abitudini più utili

Lo sappiamo, soprattutto in questo periodo dell’anno i raffreddori sono quasi all’ordine del giorno. E quando parliamo di raffreddore parliamo di un disturbo tanto diffuso quanto fastidioso. Questo perché il naso chiuso influisce in maniera negativa sulla nostra vita quotidiana e anche sul nostro sonno.

Ma quali sono i consigli degli esperti per riuscire a riposare bene nonostante il naso chiuso? Innanzitutto, provate a fare una bella doccia prima di andare a dormire. Grazie al vapore acqueo, infatti, è molto probabile che il muco del vostro naso si sciolga, liberandovi dalla sensazione di naso chiuso.

Inoltre, è sempre importante utilizzare un umidificatore nella vostra camera da letto. Avere aria umida al punto giusto in camera, infatti, renderà il vostro muco più fluido, favorendone dunque l’eliminazione.

Ma come detto, la cosa più importante alla quale prestare attenzione è la posizione nella quale dormite. Gli esperti di salute e benessere sconsigliano di dormire su un fianco. Questo perché questa posizione aumenta il rischio che le narici si tappino.

La cosa migliore è dormire sulla schiena, ancora meglio se aggiungete un cuscino sotto la vostra testa. Dormire con la testa rialzata, infatti, aiuterà il muco a scendere verso il basso, evitando dunque che le nostre vie respiratorie si intasino.