Intestino: ecco la dieta anti pigrizia

L’intestino pigro provoca problemi molto comuni: pancia gonfia, alito pesante e una fastidiosa stitichezza. Secondo gli esperti  si deve giocare a tavola la  partita per ritrovare  la regolarità  e il benessere.

La dieta anti pigrizia.

La dieta che contrasta la pigrizia dell’intestino e la stipsi  deve idratare  e depurare tutto l’organismo, sfruttando al massimo il potere equilibrante  di alcuni cibi ricchi di nutrienti che possono aiutare una maggiore regolarità come fibre, grassi vegetali,  batteri probiotici e vitamina C.

Cosa mangiare e cosa evitare.

Per avere un intestino in buona salute e ben funzionante, è necessario bere all’incirca 3 litri di liquidi al giorno tra acqua, tè verde, tisane alle erbe.

donna-triste-incontinenza-urinaria

Bisogna aumentare il consumo di vegetali  con proprietà lassative e ridurre il consumo di cibi astringenti, come i formaggi e stagionati,  ricchi di grassi saturi  che addensano la massa fecale. Tra i cibi no, che non aiutano cioè l’intestino, c’è il riso.  Meglio preferire  i cereali  integrali in chicchi o in fiocchi,   come i muesli  al naturale.

Meglio ridurre i prodotti raffinati, preferendo pane e pasta integrali e altri alimenti ricchi di crusca, una fibra alimentare che favorisce la regolarità dell’intestino.

Sì anche a frutta secca  e semi oleosi, come quelli di lino, sesamo, zucca e girasole. Per avere un intestino sempre attivo occorre anche aumentare  il consumo di pesce,  ricco di grassi essenziali  omega 3 e di iodio,  ed evitare tè, caffè e alcolici : gli effetti diuretici sono controproducenti sulla frequenza dell’alvo.

Attenzione ai troppi farmaci.

Capita spesso, in caso di irregolarità dell’intestino, di consumare troppi lassativi,  irritando così l’intestino e innescando un circolo vizioso  che rischia di accentuare il problema. Spesso, per  ritrovare benessere e irregolarità dell’intestino  basta seguire  una dieta  ben bilanciata unita a una regolare attività fisica. Infine, un aiuto arriva da rimedi naturali, come semi oleosi e tisane alle erbe, che integrano la dieta.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...