Fame da stress: aumentata, forse, dalla crisi economica

I soldi diminuiscono, le preoccupazioni aumentano e il desiderio di cibi supercalorici diventa veramente irresistibile.

Questo comportamento è stato analizzato da un gruppo di psicologi ricercatori del’università di Miami (Usa) che hanno condotto uno studio poi pubblicato sulla rivista “Psychological science”. Gli scienziati hanno dimostrato come bastino pochi messaaggi negativi  per indurre le persone a mangiare di più: tutta colpa  dello stress fisico e mentale,  che influisce sui comportamenti  alimentari.

Questa modalità di azione  sembra essere comune nel mondo animale: se le risorse alimentari all’interno del gruppo  sono poche e quindi insufficienti per soddisfare tutti i membri della comunità, questi mettono in atto un comportamento che riesca a gratificarli in breve termine; in condizioni di prosperità, invece, gli individui mirano ad obiettivi a lungo termine. Lo studio americano ha ampiamente confermato tutte queste teorie comportamentali.

347.jpg


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...