Ciclo mestruale: un aiuto dai rimedi verdi

Il ciclo mestruale  si presenta, di norma , ogni 25-30 giorni. Non tutte le donne, però,  rispettano i tempi: per loro la natura può essere d’aiuto.

In caso di dolori e irregolarità.

Generalmente, le mestruazioni si verificano a distanza di 25-30 giorni. Non sono rare, però, quelle anticipate, ogni 20-22 giorni,  e i cicli lunghi, ogni 30-35 giorni. Oltre i 45, poi, il ciclo mestruale è considerato assente. Tali irregolarità  sono dovute a varie cause,  ma nella maggior parte dei casi dipendono da disturbi ormonali, più frequenti nell’adolescenza e in menopausa.

La tintura madre di agnocasto, che contiene i cosiddetti fitoestrogeni, agisce sull’ipofisi regolando la produzione della prolattina e favorendo, così, la regolarità del flusso mestruale. Questa erba attenua anche i dolori che precedono il flusso.

Se il flusso mestruale salta spesso.

La tintura madre di salvia è invece un rimedio efficace per chi  ha il ciclo lungo (oligomenorrea) o se le mestruazioni non si presentano per un certo periodo (amenorrea).

Grazie alle sue componenti, questa erba riequilibra la produzione degli ormoni  estrogeni, regolarizzando di conseguenza anche il ciclo mestruale.

Quando il ciclo è lungo, può rivelarsi preziosa la tintura madre di assenzio selvatico: svolge un’azione regolarizzante, tonica e stimolante.

malina

Per rilassare la muscolatura.

Il lampone ha effetti benefici su tutta la struttura femminile, ristabilendo l’equilibrio delle ghiandole endocrine e, al tempo stesso, rilassando la muscolatura dell’utero, motivo per cui riduce  anche i dolori premestruali.

Per rilassare la muscolatura, ed attenuare i fastidi del ciclo mestruale, è utile preparare un infuso lasciando per 10 minuti in 200 ml di acqua bollente 5 o 6 foglie fresche o secche di salvia, altrettante di menta e due fettine di limone. Preso dopo cena, ha un ottimo effetto rilassante.

Individuare da dove nasce il problema.

Prima di ricorrere alle cure naturali, quando il ciclo mestruale salta è necessario stabilire la natura del problema.

L’amenorrea può essere il sintomo di tante malattie (anoressia, bulimia, problemi a carico della tiroide). Inoltre, anche una eccessiva attività fisica può provocare la scomparsa  del ciclo mestruale, mentre lo stress può causarne  sia l’accorciamento sia l’allungamento.

Per favorire un ciclo normale  è bene avere una dieta sana, un sonno regolare e una moderata attività fisica.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...