Alitosi: come rinfrescare il respiro

La bocca rappresenta un po’ lo specchio della salute delle persone. L’alitosi è un sintomo che può dipendere da diverse cause; individuandole e intervenendo all’origine è possibile risolvere il dsturbo. Anche se non è serio, infatti, questo problema  può diventare fonte di disagio, rendendo difficoltose le relazioni con gli altri. Ecco i rimedi verdi da utilizzare a seconda della causa dell’alito cattivo.

Quando è colpa dell’igiene orale La causa più frequente dell’alitosi  è una scarsa igiene orale: nella placca che si forma sui denti sono presenti moltissimi batteri. Non sono poi da trascurare le malattie delle gengive, le tonsille criptiche, che provocano veri e propri “buchi” in cui proliferano i batteri, e la secchezza della bocca. Per ridurre il numero di germi  presenti nel cavo orale e in caso di gengive infiammate, è utile un decotto preparato con due cucchiai di foglie secche  o fresche di salvia, bollite per un minuto e lasciate riposare per 10 in mezzo litro di acqua. Berne una tazza dopo colazione, pranzo e cena per dieci giorni. La salvia ha proprietà antinfiammatorie, aromatiche, batteriostatiche e digestive.

index.jpeg


Un aiuto momentaneo Per rinfrescare temporaneamente l’alito è utile sciacquare la bocca con acqua, a cui aggiungere tre gocce di olio essenziale di menta e altrettante di cardamomo. Infatti la menta svolge un’azione rinfrescante e aiuta la digestione, mentre il cardamomo, dall’intenso profumo speziato, rende l’alito più gradevole. Questi sciacqui si possono effettuare due volte al giorno, ma solo per tre o quattro giorni.

Se dipende dalla digestione Altre cause di alitosi sono i disturbi della digestione e la stitichezza, che possono dipendere dal cattivo funzionamento  di stomaco, fegato e intestino: gli effetti benefici delle erbe su questo organi aiutano a risolvere anche l’alitosi. Per esempio, 30 gocce di boldo, in due dita d’acqua dopo cena per 20 giorni favoriscono la digestione e hanno un effetto lassativo. Il rosmarino è un disintossicante del fegato, mentre un ottimo drenante è il carciofo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...