Archivio Mensile: novembre 2012

I ritmi circadiani

Ognuno di noi ha fasi diverse durante la giornata, con picchi e cali che si alternano per motivi soggettivi (come i mutamenti della pressione sanguigna) e fisiologici (legati ai naturali cicli di produzione degli ormoni o dell’attività dei nostri organi). Questi episodi naturali vengono chiamati ritmi circadiani (derivato da “circa diem”, circa un giorno), cioè sono gli orari su cui è rogolato il nostro organismo e che si ripresentano ogni 23-25 ore.

I ritmi circadiani, studiati dalla cronobiologia (una scienza che racchiude endocrinologia e neuropsichiatria), sono regolati soprattutto  dall’alternanza del giorno e della notte su cui poi si detetminano tutti gli altri ritmi interni.

Per scombinarli basta poco: l’allungamento delle giornate, il passaggio all’ora legale, una o più notti insonni, un viaggio intercontinentale. Le conseguenze possono essere: sonnolenza, nervosismo, debolezza immunitaria e stress.

I ritmi circadiani non hanno nulla a che vedere con i “bioritmi” ( secondo i quali la vita è scandita da cicli positivi e negativi che si alternano con cadenza costante).

orologiob.jpg

L’argilla e le sue proprietà antisettiche

L’argilla ha numerose possibilità di impiego, sia attraverso l’uso interno, sia attraverso l’uso esterno. A seconda del modo di utilizzo al quale viene destinata, subirà differenti trattamenti: se è destinata ad uso interno, dovrà subire maggiori trattamenti e controlli; se … Per saperne di più Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...